it gb
it gb

Fondazioni logiche della computazione

Presentazione

A dispetto dei progressi tecnologici che la pongono come una disciplina chiave nell'ambito della società moderna, l'informatica, dal punto di vista scientifico, è ancora immatura. Basti pensare alla difficoltà di certificare la correttezza, sia funzionale, sia in termini di risorse utilizzate, di composizioni di moduli software eseguiti in ambito distribuito. Grazie al nostro retroterra ed alle nostre inclinazioni scientifiche miriamo a contribuire ad un avanzamento della conoscenza fondazionale dell'informatica, grazie anche ad un substrato di Collaborazioni ed attività passate ed attive.

Il nostro metodo favorito è analizzare gli aspetti matematici di astrazioni che hanno acquistato una rilevanza centrale nella teoria della computazione, anche in seguito alla nascita di nuovi modelli basati sulla fisica dei processi di calcolo (calcolo quantistico o reversibile), i quali hanno anche condotto alla necessità di guardare con una nuova consapevolezza problematiche classiche come il calcolo distribuito ed asincrono. In generale, si tratta di problemi di interazione tra processi nello spazio e nel tempo, dove spazio e tempo sono a loro volta ripensati in una chiave computazionale. Lavoriamo in accordo con una visione che pone la costruzione di teorie che aiutino a spiegare il concetto di “calcolo”, portandolo al centro dell'attività di ricerca. Siamo focalizzati sugli aspetti fondazionali dei concetti tecnici che studiamo, piuttosto che alla soluzione di singoli problemi contingenti. La convinzione è che l’informatica, come “scienza del calcolo”, abbia un'assoluta necessità di una rielaborazione delle sue basi sia matematiche sia, in un senso ampio, filosofiche.

Contatti

Stefano Berardi

+ 39 011 670 6750

B2ZDs8e@fTr.R1wvzhn]#[3vCtRvRJHAqtDjoiyOf