it gb
it gb

R. Aringhieri - Gestire in tempo reale il flusso dei pazienti all'interno di un percorso di cura

I percorsi diagnostico-terapeutici assistenziali (PDTA) sono interventi complessi basati sulle migliori evidenze scientifiche e caratterizzati dall‘organizzazione del processo di assistenza per gruppi specifici di pazienti, attraverso il coordinamento e l‘attuazione di attività consequenziali standardizzate da parte di un team multidisciplinare. Da diversi anni, i PDTA vengono utilizzati per migliorare la qualità, l‘appropriatezza e l‘efficienza delle cure.

Uno dei principali problemi che emergono nell‘organizzazione di un PDTA è quello relativo alla gestione degli imprevisti. In un percorso chirurgico, l‘arrivo di pazienti non elettivi o ritardi di varia natura. In un pronto soccorso, l‘arrivo dei pazienti e la "natura" della patologia che li caratterizza. In un sistema di pronto intervento, il numero e la disposizione geografica delle richieste di emergenza.

L‘ottimizzazione online è caratterizzata dal fatto che i parametri dell‘istanza sono totalmente o parzialmente ignoti all‘inizio della computazione. Questo ulteriore elemento di complessità si aggiunge alla complessità dei sottostanti problemi computazionali.

In questo intervento cercheremo di convincere la platea che l‘ottimizzazione online applicata alla gestione dei fenomeni imprevisti di un PDTA può essere uno strumento decisivo per migliorarne l‘efficienza mantenendo (o migliorando) la qualità delle cure offerte.