it gb
it gb

F. Cena - Sistemi intelligenti di raccomandazione basati su modellazione dell'utente per soggetti fragili

I sistemi adattivi basati sul modello utente sono sistemi che creano una rappresentazione digitale dell'utente e utilizzano questo modello per adattare il contenuto o l'interfaccia. I sistemi di raccomandazione sono l'esempio più noto di adattamento dei contenuti.

In particolare, grazie all’avvento del pervasive computing, è possibile realizzare un processo di modellazione con l'obiettivo di creare una rappresentazione olistica dell'utente che mette insieme: i) i dati dal comportamento dell'utente sulla vita reale che possono essere raccolti dai sensori di dispositivi indossabili e intelligenze ambientali, ii) dati dai comportamenti degli utenti di reti e social network, al fine di dedurre caratteristiche utente complesse (come abitudini, abilità cognitive, stati emotivi), e fornire raccomandazioni complesse sulla vita reale come cosa fare, obiettivi da raggiungere. La raccomandazione dovrà poi considerare tutte queste diverse caratteristiche dell'utente, le loro relazioni e conflitti, i vincoli.

Tale modello è particolarmente utile per fornire un supporto adattivo alle persone fragili (cioè persone con disabilità cognitive, come persone autistiche, persone con demenza, ecc.): Infatti, per queste persone è necessario fornire i giusti consigli ed evitare di fornire suggerimenti sbagliati , cosa che può causare stress e ansia, o irritazione e rabbia con conseguenze imprevedibili.

Inoltre, per fornire un supporto reale nella vita reale, abbiamo bisogno di molte informazioni diverse, molto più di quelle necessarie per gli individui "neurotipici". Le informazioni tradizionali su interessi e preferenze dovrebbero essere combinate con avversioni, abitudini, idiosincrasie, abilità e abilità cognitive, emozioni.

Attualmente stiamo lavorando per applicare questo paradigma a un caso di utilizzo reale di un progetto, PIUMA (Personalized Interactive Urban Maps for Autism), un progetto triennale fondato dalla Compagnia San Paolo, con l'obiettivo di fornire un supporto adattativo nel movimento in città a persone con disturbo dello spettro autistico. In particolare, in caso di interruzione della routine, il sistema fornirà i) raccomandazioni personalizzate di luogo sicuro da raggiungere, ii) routing sicuro e intelligente per ottenere il posto attraverso mappe interattive di crowdsourcing.


Relatore: Federica Cena

Email: 2qOkKe0rMxgnP8Hw]#[eTAJUGiqFjNfC7.o

Sito web : http://www.di.unito.it